Apri il menu principale

DescrizioneModifica

Gli Heterogastridae hanno corpo oblungo o oblungo-ovoidale. Nelle forme giovanili può verificarsi, in alcune specie, il mimetismo batesiano, con l'imitazione delle Formiche.

Il capo è provvisto di ocelli ed ha antenne e rostro di 4 segmenti. Le emielitre hanno la membrana percorsa da due nervature longitudinali, connesse anteriormente da una o più nervature trasversali in modo da delimitare 1 o 2 cellule. Le zampe anteriori hanno i femori fortemente ingrossati e provvisti di numerosi denti. L'addome porta gli stigmi in posizione ventrale in tutti gli uriti.

Biologia e diffusioneModifica

La biologia di questa famiglia è poco conosciuta. Gli Heterogastridae vivono sulle piante e si ritiene che si nutrano a spese dei semi [1].

L'areale è abbastanza vasto, ma la maggior parte delle specie è distribuita nella Regione Afrotropicale e in quella orientale. In Europa sono rappresentati solo i generi Heterogaster e Platyplax.

SistematicaModifica

Complessivamente gli Heterogastridae sono rappresentati da 97 specie, ripartite fra 23 generi. Alcuni generi compresi nella famiglia:

La posizione sistematica del gruppo è controversa [1]: oltre all'inquadramento sistematico al rango di famiglia, diversi Autori e fonti adottano in alternativa l'inserimento del gruppo nell'ambito dei Lygaeidae posizionandolo come sottofamiglia (Heterogastrinae).

NoteModifica

  1. ^ a b Australian Faunal Directory. Op. cit.

BibliografiaModifica

  • (EN) Family Heterogastridae, in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 6 marzo 2009.
  • Ângelo Moreira da Costa Lima. XXII. Hemípteros in Insetos do Brasil. Tomo 2. Escola Nacional de Agronomia, 1940. (in portoghese).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi