Apri il menu principale

Ignacio Martín-Baró (Valladolid, 7 novembre 1942San Salvador, 16 novembre 1989) è stato un presbitero, psicologo e insegnante spagnolo.

È stato uno dei maggiori teorici della teologia della liberazione, ed è ritenuto il padre della psicologia della liberazione.

Morì trucidato dalle Forze Armate Salvadoregne nella sede della Università Centroamericana José Simeòn Canas UCA la notte del 16 novembre 1989 assieme a un gruppo di teologi, insegnanti e psicologi riferimenti importanti della Teologia della Liberazione Ignacio Ellacuria, Segundo Montes, Juan Ramón Moreno, Amando López, e Joaquín López y López, più un'inserviente Elba Ramos con sua figlia minore Celinae, conosciuti poi come i Martiri della UCA, dal massacro scampò Jon Sobrino [1].

Indice

NoteModifica

  1. ^ Ignacio Martín-Baró,Psicologia della Liberazione, a cura di Mauro Croce e Felice Di Lernia, Bordeaux Edizioni,2018, ISBN 978 88 99641 52 8

BibliografiaModifica

  • Ignacio Martín-Baró,Psicologia della Liberazione, a cura di Mauro Croce e Felice Di Lernia, Bordeaux Edizioni,2018, ISBN 978 88 99641 52 8

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9907732 · ISNI (EN0000 0000 6301 3985 · LCCN (ENn79062183 · GND (DE138656185 · BNF (FRcb122704381 (data) · WorldCat Identities (ENn79-062183
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie