Il genio in fuga

Il genio in fuga
AutoreAlessandro Baricco
1ª ed. originale
Generesaggio
Lingua originaleitaliano

Il genio in fuga è un una raccolta di due saggi di Alessandro Baricco sull'opera di Gioacchino Rossini.

ContenutoModifica

Il libro comprende due saggi. Nel primo, 'Morire dal ridere', l'Autore dà una propria interpretazione dell'opera buffa e ne descrive brevemente lo svolgimento con Mozart e infine con il teatro comico di Rossini, descrivendone le caratteristiche, quali l'uso della coloratura come cifra del linguaggio rossiniano [1]. Il secondo saggio, 'Il pipistrello e la porcellana', si concentra invece sull'opera seria di Rossini.

SommarioModifica

  • Morire dal ridere
  1. L'opera buffa. Interpretazione di un genere.
  2. Mozart. La soglia.
  3. Rossini. Al di là del soggetto.
  • Il pipistrello e la porcellana
  1. Le geometrie dell'archetipo
    L'archetipo rossiniano.
    Rossini. Al di là del soggetto.
    Presagi e commiati.
    Il crollo dell'archetipo.
  2. La geografia del nuovo.
    Il risarcimento del desiderio.
    La paura della puara.
    Eroi tragici.
    Eroi borghesi.
    "Semiramide".
  • Epilogo. L'altrove rossiniano.

Edizioni italianeModifica

  • Alessandro Baricco, "Il genio in fuga. Due saggi sul teatro musicale di Gioacchino Rossini", Torino, Giulio Einaudi Editore, 1997.
  • Alessandro Baricco, "Il genio in fuga. Due saggi sul teatro musicale di Gioacchino Rossini", Torino, Giulio Einaudi Editore, 2006.

NoteModifica

  1. ^ "Alessandro" "Baricco", "Il genio in fuga. Due saggi sul teatro musicale di Gioacchino Rossini", Torino, Giulio Einaudi Editore, 2006., pag. 32-33
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura