Apri il menu principale
Il tempo del sole/Mio bel Pierrot
ArtistaMatia Bazar
Tipo albumSingolo
Pubblicazionenovembre 1980
Album di provenienzaIl tempo del sole
GenereMusica leggera
Pop
EtichettaAriston
ProduttorePaolo Cattaneo
ArrangiamentiMatia Bazar con Pinuccio Pirazzoli
Formati7"
Matia Bazar - cronologia

Il tempo del sole/Mio bel Pierrot è il dodicesimo 45 giri dei Matia Bazar, pubblicato dalla Ariston (catalogo AR 00905) nel 1980, estratto dall'album Il tempo del sole (1980)[1][2][3][4].

Indice

Il discoModifica

Rimane nella classifica dei singoli più venduti in Italia tra la fine del 1980 e del 1981, raggiungendo la 21ª posizione della hit parade settimanale e risultando fra i primi 80 del 1980[5].

Il tempo del soleModifica

Usato come sigla del programma televisivo pomeridiano Domenica in trasmesso da Rai 1 nel 1980[3].

El tiempo del solModifica

Versione in spagnolo di Il tempo del sole inserita come prima traccia nell'album omonimo per il mercato latino e, come lato B, nel singolo promozionale pubblicato nel 1980 dalla Epic Records (catalogo EPC 9351) con lato A Nuestra sinfonía.

TracceModifica

Scritte, composte ed arrangiate da tutti i componenti del gruppo[2]. In particolare, i testi sono di Giancarlo Golzi e Aldo Stellita, le musiche di Antonella Ruggiero, Piero Cassano e Carlo Marrale[6].

Lato A
  1. Il tempo del sole – 4:36 (edizioni musicali La Bussola/Santa Cecilia[3])
Lato B
  1. Mio bel Pierrot – 4:11 (edizioni musicali La Bussola[3])

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Discografia singoli, Matia Bazar, sito ufficiale. URL consultato il 17 gennaio 2014.
  2. ^ a b Matia Bazar: discografia singoli, Hit Parade Italia. URL consultato il 17 gennaio 2014.
  3. ^ a b c d Scheda singolo, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 17 gennaio 2014.
  4. ^ Copertina e recensione, 45 Mania. URL consultato il 17 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2013).
  5. ^ Classifica vendite singoli 1980, Hit Parade Italia. URL consultato il 17 gennaio 2014.
  6. ^ Autori e compositori, in Archivio Opere Musicali, SIAE.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica