Apri il menu principale
Il viaggio più lungo
Titolo originaleThe Longest Journey
AutoreE. M. Forster
1ª ed. originale1907
Genereromanzo
Lingua originaleinglese

Il viaggio più lungo è un romanzo di E. M. Forster, ambientato in Inghilterra.

Affronta apertamente il tema dell'opposizione tra realtà e cultura presente anche negli scritti precedenti e successivi dell'autore. Il protagonista, Rickie, scopre di avere un fratello illegittimo in un uomo a lui non solo estraneo ma anche moralmente e fisicamente repellente, nato fuori dalle istituzioni e cresciuto nella pigrizia contadina il cui nome è Stephen Wonham. Tutti cercano di escluderlo dalla loro vita, ma per Rickie si tratta di scegliere tra il riconoscimento di "appartenere" in qualche modo a questo suo contrario e quindi a dover dividere la vita con lui, oppure al netto rifiuto della sua persona, così come fanno gli altri, in particolare la moglie Agnes che per ragioni finanziarie e sociali è completamente decisa ad ignorare Stephen. Rickie si lascia quindi trascinare dall'amore per la moglie Agnes ed inizialmente ripudia il fratello, solo successivamente e con l'aiuto di un vecchio amico ritrovato riesce e rinnegare il suo matrimonio e ad accettare Stephen per il quale darà la vita in un estremo sacrificio finale. Forster nuovamente propone il tema del rapporto tra letteratura e realtà, per quanto essa sia spiacevole e gretta, bisogna accettarla e se necessario sacrificarsi per essa, soltanto in questo modo la letteratura e l'arte possono sperare di non inaridirsi e restare al passo con la vita e i sentimenti contemporanei.

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura