Apri il menu principale

Incastro (meccanica)

Vincolo che elimina ogni grado di libertà
Statica incastro.svg

In meccanica, in uno spazio a due dimensioni, si definisce incastro un vincolo di tipo triplo, che impone tre equazioni di vincolo ed elimina tutti e tre i gradi di libertà: la rotazione attorno all'asse d'incastro e la traslazione lungo la normale al piano d'incastro (y) e al piano d'incastro stesso (x). Dunque, se si sta lavorando su uno spazio a tre dimensioni, allora l'incastro eliminerà sei gradi di libertà. Inoltre il centro di rotazione assoluta non esiste, perché questo vincolo annulla ogni tipo di spostamento. Per determinare le reazioni vincolari, si usano le tre equazioni della statica. Teoricamente, una trave, insieme ad altri elementi costruttivi, dovrebbe costituire un sistema isostatico (Isostaticità), cioè in equilibrio.

Equazioni statiche:

ΣFx=0

ΣFy=0

ΣMz=0

ΣFx, costituisce la sommatoria di tutte le forze orizzontali, ΣFy costituisce la sommatoria di tutte le forze verticali, mentre ΣMz, costituisce la sommatoria di tutti i momenti

Voci correlateModifica