Indennizzo

Un indennizzo, in diritto, è il pagamento dovuto a titolo di risarcimento a un soggetto per un pregiudizio da lui subìto non conseguentemente alla commissione di un atto illecito e a responsabilità civile. L'importo in denaro dovuto a titolo di indennizzo è detto indennità.

CaratteristicheModifica

Si differenzia dal risarcimento, che è invece dovuto per aver subito un danno ingiusto, ossia un pregiudizio conseguente ad atto illecito e come tale fonte di responsabilità civile.

È generalmente dovuto per varie circostanze previste dall'ordinamento giuridico, ad esempio che comprimano o limitino la sfera del diritto soggettivo, che comportino l'acquisto o la perdita di un determinato status giuridico o come conseguenza della titolarità di un determinato o incarico o posizione all'interno di un ufficio. Nel primo caso, l'esempio più significativo di indennizzo è quello previsto in caso di espropriazione per pubblica utilità: la perdita della proprietà che deriva dal provvedimento espropriativo è di per sé lecita ma chi beneficia dell'espropriazione (di solito, ma non necessariamente, una pubblica amministrazione) deve indennizzare il proprietario espropriato per il sacrificio del suo diritto.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 5206 · NDL (ENJA00571419
  Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto