Apri il menu principale
Inis Meáin
Inis Meadhóin / Inis Meáin
Cows in Inis Meáin.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Atlantico
Coordinate53°05′N 9°35′W / 53.083333°N 9.583333°W53.083333; -9.583333Coordinate: 53°05′N 9°35′W / 53.083333°N 9.583333°W53.083333; -9.583333
ArcipelagoIsole Aran
Superficie9 km²
Dimensioni4 × 2,5 km
Geografia politica
StatoIrlanda Irlanda
ProvinciaConnacht Connacht
ConteaGalway Galway
Demografia
Abitanti183 (2016)
Densità17,44 ab./km²
Cartografia
Aranislandssatmap.jpg
Mappa di localizzazione: Irlanda
Inis Meáin
Inis Meáin

dati sulla geografia fisica estratti da Aran Islands - Inishmaan - Inis Meáin, Fáilte Ireland. URL consultato il 5 aprile 2015.

voci di isole dell'Irlanda presenti su Wikipedia

Inis Meáin /ˌiniʃ ˈmʲɑːn/ (in gaelico irlandese anche Inis Meadhóin, in inglese Inishmaan ) è l'isola centrale delle isole Aran, noto arcipelago al largo delle coste occidentali irlandesi: nonostante sia la seconda per grandezza, è la meno popolata delle tre (183 abitanti nel 2016).

Geologicamente uguale alle isole vicine, è formata da un territorio calcareo simile a quello del Burren, nel Clare, dal quale le isole distano assai poco.

La sua posizione centrale e la sua poca densità di popolazione, la rendono molto meno turistica di Inis Mór e Inis Oírr, ma allo stesso tempo più tranquilla e incontaminata, preservando in qualche modo in maniera migliore l'uso corrente della lingua gaelica, linguaggio corrente come nelle altre due isole. Proprio per l'uso corrente dell'antica lingua gaelica, l'isola è, come le altre compagne, una gaeltacht.

DemografiaModifica

La tabella che segue riporta dati sulla popolazione dell'isola tratti dal libro Discover the Islands of Ireland (Alex Ritsema, Collins Press, 1999) e dai censimenti irlandesi. I dati censuari in Irlanda prima del 1841 non sono considerati completi e/o sufficientemente affidabili.[1]

1841 1851 1901 1951 1996 2002 2006 2011
472 503 421 361 191 187 154 157

Luoghi da visitareModifica

 
Forte in pietra
Una delle tante costruzioni circolari su Inishmann

Dún ConchuirModifica

Un antico forte ovale in pietra, rinomato per dare suggestivi panorami sull'isola e sugli altri siti archeologici.

Dún FearbhaíModifica

Altro forte in pietra, datato del IV secolo d.C. dalla forma inusuale, essendo quasi quadrato e non circolare come tutti gli altri forti dell'isola e gran parte dei forti in pietra di tutta l'isola d'Irlanda.

Teach Synge (Synge's Cottage)Modifica

 
Il Teach Synge

La casa dove John Millington Synge soggiornò ogni estate sull'isola da 1898 al 1902. Qui ebbe l'ispirazione creativa per le sue opere 'The Playboy of The Western World', 'Riders to the Sea' e molti altri lavori scaturiti da storie e leggende ascoltate su Inishmann. La casa dove stette, Tí Synge, è stata accuratamente restaurata e riportata alla sua condizione originale.

Cathaoir Synge (Synge's Chair)Modifica

Il posto preferito dello scrittore Synge, un punto dell'isola particolare dove si può ammirare un panorama suggestivo di Inishmore e del resto dell'Atlantico.

NoteModifica

  1. ^ (EN) John Chambers, Islands - Change in Population 1841 - 2011, su irishislands.info. URL consultato il 5 aprile 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica