Apri il menu principale

Inno d'Inghilterra

Royal Arms of England.svg

Solitamente viene utilizzato come inno d'Inghilterra God Save the Queen, lo stesso del Regno Unito[1]; tuttavia, nel 2016, vi è stata una discussione in Parlamento su un possibile cambio di inno per passare ad una composizione con, come gli inni di Scozia e Galles, riferimenti al territorio e non solo alla sovrana. Tony Perkin, che ha portato in Parlamento la proposta, ha dichiarato che «sembra incogruente che l'Inghilterra si identifichi con la Gran Bretagna mentre gareggia contro le altre nazioni costitutive»[2]. Alcune petizioni hanno mostrato, inoltre, come vi sia la tendenza ad identificare come inno dell'Inghilterra brani quali Jerusalem o Land of Hope and Glory[3].

Brani propostiModifica

Nel 2012 vi fu un sondaggio per capire quale brano venisse considerato l'inno d'Inghilterra. Il risultato mostrò che il 34% preferiva Jerusalem a God Save the Queen, mentre quest'ultimo si piazzò al terzo posto[3].

God Save the QueenModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: God Save the Queen.

JerusalemModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Jerusalem (inno).

Land of Hope and GloryModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Land of Hope and Glory.

I Vow to Thee My CountryModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: I Vow to Thee My Country.
 

NoteModifica

  1. ^ National Song Of England, su www.englandforever.org. URL consultato il 17 marzo 2017.
  2. ^ (EN) MPs back calls for English national anthem, in BBC News, 13 gennaio 2016. URL consultato il 17 marzo 2017.
  3. ^ a b Previous Polls | Anthem 4 England, su anthem4england.co.uk. URL consultato il 17 marzo 2017.

Voci correlateModifica