Apri il menu principale

Interfaccia uomo-macchina IUM (in inglese Human-Machine Interface, HMI) si riferisce allo strato che separa un essere umano che sta utilizzando una macchina dalla macchina stessa.

La parola, in inglese si è evoluta da Man-Machine Interface, MMI, usato per decenni. Nella pratica, la sigla "MMI" è ancora usata frequentemente, anche se chi la utilizza dovrebbe chiarire che MMI al giorno d'oggi indica qualcosa di diverso (cioè, ad esempio, "Management and Manufacturing Information", oppure "Mammal-Machine Interface"), per evitare confusione.

Un esempio di una interfaccia uomo-macchina è l'hardware e il software di un calcolatore, che rende possibile ad un singolo operatore il monitoraggio ed il controllo remoto di un grande macchinario.

DescrizioneModifica

L'interfaccia utente comprende il flusso di informazioni per il supporto delle decisioni, attraverso:

Un insieme di più monitor, dispositivi e superfici di controllo forma una console o stazione di controllo. Da una console, un operatore visiona le informazioni, riceve notifiche ed esegue azioni di controllo.

Una sala di controllo può contenere una o più stazioni di controllo.

La sale di controllo e le stazioni di controllo possono essere trovate in molte applicazioni diverse, come ad esempio:

La progettazione dell'abitacolo di aeroplani ed elicotteri comprende la progettazione di interfacce utente altamente specializzate, ma anche applicazioni su larga scala come lavatrici o lavastoviglie necessitano di un'interfaccia utente.

In ogni caso in tale ambito per le interfacce uomo-macchina risultano di primaria importanza i concetti di usabilità e accessibilità per garantire un uso tipicamente user-friendly della macchina stessa a ogni tipologia di soggetto e che spesso ne decidono il relativo successo commerciale come accaduto per i personal computer.

Nell'automotive, con l'avvento dei quadri di bordo digitali, sta diventando sempre più importante lo studio approfondito della migliore HMI.

InformaticaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Interazione uomo-computer.

Nel campo dell'informatica, si utilizza frequentemente il termine interfaccia grafica (Graphical User Interface o GUI), che indica lo strato dei moderni sistemi operativi che permette l'interazione con l'utente attraverso metafore grafiche di immediata comprensibilità piuttosto che con comandi da tastiera (interfaccia a riga di comando o Command Line Interface, CLI).

Interfaccia neuraleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Interfaccia neurale.

Nella fantascienza, il termine "interfaccia uomo-macchina" è talvolta usato per riferirsi a quello che è meglio descritto come "interfaccia neurale diretta", ovvero una qualche tecnologia immaginaria in grado di operare una connessione diretta tra il sistema nervoso umano e un computer.

BibliografiaModifica

  • Marco Infussi, Chi: interfacce creative, underscored science ed.ltd, e-book gratuito

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4125909-9