Apri il menu principale

The New York Times International Edition

quotidiano statunitense
(Reindirizzamento da International Herald Tribune)
The New York Times International Edition
Logo
StatoInternazionale
Linguainglese inglese
Periodicitàquotidiano
FondatoreJames Gordon Bennett Junior
Fondazione1887
SedeNeuilly-sur-Seine
EditoreThe New York Times Company
ISSN0294-8052 (WC · ACNP)
Sito websito
 
IHT masthead.JPG

Il The New York Times International Edition (fino al 2016 The International New York Times) è un quotidiano statunitense edito dalla New York Times Company; versione internazionale del New York Times, condivide con esso lo staff giornalistico e le agenzie stampa.

Indice

StoriaModifica

Fondato il 4 ottobre 1887 da James Gordon Bennett Jr., già proprietario del New York Herald, ha la sua sede in Neuilly-sur-Seine, un sobborgo di Parigi, e oggi è completamente di proprietà della New York Times Company, dopo che quest'ultima completò il 30 dicembre 2002 l'acquisizione del restante 50% delle azioni di proprietà del Washington Post, mettendo così fine a una collaborazione durata 35 anni.

Nel 1967 cambiò nome in International Herald Tribune, ma il 15 ottobre 2013 il nome della testata tornò ad essere The International New York Times[1], così com'era stato fino al 1967. Il cambiamento riflette il passaggio di proprietà del giornale, ora interamente a capo del New York Times. Nell'ottobre 2016 il giornale cambia nuovamente nome in The New York Times International Edition.

L'influente quotidiano è stampato in 35 luoghi e venduto in più di 180 Paesi. Nel 2004 ebbe una tiratura di 240.500 copie, in diminuzione rispetto al 2003 quando era di 269.000. Il giornale conta circa 335 impiegati.

A partire da gennaio 2019, il giornalista italiano Mario Calvo-Platero è direttore responsabile dell'edizione distribuita in Italia.

NoteModifica

  1. ^ Turning the Page, nytimes.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito ufficiale, su global.nytimes.com. URL consultato il 17 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN176606469 · ISNI (EN0000 0001 0666 9133 · LCCN (ENn81111676 · GND (DE4476359-1