Apri il menu principale

Ipocalcemia

malattia
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Ipocalcemia
Specialitàendocrinologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM275.41
ICD-10E83.5
MeSHD006996
eMedicine241893

L’ipocalcemia, condizione che rientra fra i disturbi metabolici di una persona, consiste nella diminuzione del calcio ematico nell'individuo.

SintomatologiaModifica

I sintomi e i segni clinici riflettono per la maggioranza disturbi nella psiche della persona, portandolo a depressione, irritabilità, psicosi, spasmi muscolari (spasmofilia), convulsioni, parestesie periferiche, aritmie, psoriasi, unghie fragili e biancastre.

EziologiaModifica

Si riscontra ipocalcemia quando il valore si attesta o è inferiore a 2,1 mmol/l (8,5 mg/dl) per il calcio totale e 4,64 per il calcio ionizzato (che di solito è la metà del calcio totale rilevato).

Nelle forme transitorie le cause sono imputabili a ustioni, sepsi, insufficienza renale acuta, ipoparatiroidismo.

Le cause che possono portare a tale situazione si riscontrano in difficoltà di assorbimento di sostanze come la vitamina D, insufficienza renale cronica, ipomagnesiemia, neoplasia maligna.

Le varie cause si dividono a seconda se il paratormone sia sufficiente, insufficiente o assente. Se il paratormone è basso e anche il calcio ionizzato lo è, si tratta di ipoparatiroidismo.

La carenza di calcio può provocare anche malassorbimento della vitamina B.

TerapieModifica

Viene trattata con la somministrazione endovena di calcio gluconato (1 mg/ml di calcio in glucosata 5% infusa a 30-100 ml/h), altrimenti in via orale calcio e vitamine D in dosi non eccessive.

BibliografiaModifica

  • Joseph C. Sengen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna (il manuale - 16ª edizione), New York - Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-2459-3.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85063761
  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina