Irina Mucuovna Chakamada

politica russa
(Reindirizzamento da Irina Khakamada)
Irina Chakamada
Irina Hakamada1.jpg

Vice Presidente della Duma di Stato
Durata mandato 31 maggio 2000 –
29 dicembre 2003

Membro della Duma di Stato
Durata mandato 12 dicembre 1993 –
29 dicembre 2003

Dati generali
Partito politico
  • Partito Comunista (1984–1989)
  • Indipendente (1989–1992, 1994–1999 e 2008–2016)
  • Party of Economic Freedom (1992–1994)
  • Union of Right Forces (1999–2004)
  • Our Choice (2004–2006)
  • Russian People's Democratic Union (2006–2008)
  • Party of Growth (2016–oggi)
Titolo di studio economia
Università Peoples' Friendship University of Russia

Irina Mucuovna Chakamada, in russo Ирина Муцуовна Хакамада, in giapponese イリーナ・ハカマダ (Mosca, 13 aprile 1955), è una politica ed economista russa, candidata alle elezioni presidenziali russe del 2004 sostenuta da diverse forze di stampo liberale. È stata membro del Consiglio presidenziale per lo sviluppo della società civile e dei diritti umani (2012-2018).

Nel 1995, Time ha nominato Chakamada tra le 100 donne politiche più famose del mondo[1].

Nel 2005 è stata nominata per il premio Nobel per la pace[2].

BiografiaModifica

Chakamada nacque da padre giapponese, Mutsuo Hakamada, un comunista che disertò in Unione Sovietica nel 1939, e da madre co origini russe e armene, Nina Sinelnikova, un'insegnante d'inglese che perse il padre a causa delle purghe staliniste e la madre si suicidò in seguito al trasferimento forzato della famiglia a Khabarovsk.[3]

Lo zio paterno di Khakamada è Satomi Hakamada (袴- 里見), membro della leadership del Partito Comunista Giapponese. L'esperto russo e professore di scienze politiche Shigeki Hakamada è il suo fratellastro.

Nel kanji, il nome della famiglia Chakamada è 袴ラ; in katakana, il suo nome è イリーナ・ハララララ.[4]

Khakamada si è laureata presso il Dipartimento di Economia dell'Università dell'Amicizia dei Popoli Patrice Lumumba a Mosca nel 1978. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Facoltà di Economia dell'Università Statale Lomonosov di Mosca. Nel 1983 ha ricevuto il titolo accademico di professore associato nella specialità "economia politica". È stata membro del CPSU dal 1984 al 1989.[5]

NoteModifica

  1. ^ (RU) Говорящее впечатление: что объединяет Хиллари Клинтон, Ирину Хакамаду и Татьяну Навку, su Forbes.ru. URL consultato il 7 giugno 2021.
  2. ^ (EN) Irina Khakamada: “I am grateful to my enemies - they taught me how to use a sword!”, su Premiere Magazine, 9 giugno 2019. URL consultato il 7 giugno 2021.
  3. ^ (EN) Norma Noonan e Carol Nechemias, Encyclopedia of Russian Women's Movements, in Greenwood Publishing Group, 2001, ISBN 0-313-30438-6.
  4. ^ Vasili Mitrokhin, Andrew Christopher, The World Was Going Our Way: The KGB and the Battle for the Third World, 2005, ISBN 978-0-465-00311-2.
  5. ^ (RU) Хакамада, Ирина, su Lenta.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN84101291 · ISNI (EN0000 0001 1449 904X · Europeana agent/base/150371 · LCCN (ENnr96019143 · GND (DE12350807X · WorldCat Identities (ENlccn-nr96019143