Apri il menu principale

Gli isotopologhi sono molecole che differiscono solo per la composizione isotopica, come CH4, CH3D e CH2D2.[1]

Un altro esempio è l'acqua. Considerando solo gli isotopi dell'idrogeno, che sono deuterio (D) e trizio (T), alcuni dei possibili isotopologhi sono: la normale acqua leggera H2O, l'acqua semi-pesante HDO, l'acqua pesante D2O e l'acqua superpesante T2O. Tra gli isotopologhi dovuti all'ossigeno ci sono H218O e l'acqua doppiamente marcata D218O, entrambi disponibili in commercio.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) A. D. McNaught e A. Wilkinson (a cura di), Isotopologue, in IUPAC. Compendium of Chemical Terminology (the "Gold Book"), 2ª ed., Oxford, Blackwell Scientific Publications, 1997, DOI:10.1351/goldbook.I03351.

Voci correlateModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia