Apri il menu principale

L'Istituto Italiano per la Storia della Musica (IISM) è una fondazione italiana di ricerca musicologica. L'istituto fu fondato da Raffaello De Rensis dalla trasformazione dell'omonimo Ente, istituito in Roma presso l'Accademia di Santa Cecilia con Regio decreto legge del 24 novembre 1938, allo scopo di promuovere:

  • la ricerca mirata alla valorizzazione di musiche di rilevante interesse storico e artistico;
  • edizioni critiche di testi musicali, con particolare riguardo ai compositori italiani o che abbiano operato in Italia;
  • la pubblicazione di studi e documenti storico-musicali.

L'Istituto, inoltre, si prefigge di prestare la propria collaborazione anche a livello internazionale per la catalogazione di fondi musicali, e favorire manifestazioni artistiche e culturali.

L'attuale presidente è Agostino Ziino, accompagnato da Bruno Cagli e Giovanni Carli Ballola (consiglieri), Giovanni Carli Ballola (tesoriere), e dai seguenti revisori dei conti: Francesco Carvisiglia (Ministero per i Beni Culturali e le Attività Culturali), Rita De Felice (Ministero dell'Economia e delle Finanze) e Antonio Simeoni (Accademia Nazionale di Santa Cecilia).

Pubblicazioni patrocinate dall'IISM a partire dalla sua fondazioneModifica

  • Le Opere Complete di G. Pierluigi da Palestrina (1525-1594)
  • Le Opere Complete di Luigi Boccherini (1743-1805)
  • Edizione Nazionale delle Opere di Niccolò Paganini (1782-1840)
  • Le Opere di Giacomo Carissimi (1605-1674)
  • Carlo Gesualdo da Venosa (1560-1613)
  • Gaetano Donizetti (1797-1848)
  • Pomponio Nenna (1550-1618)
  • Alessandro Stradella (1644-1682)
  • Giovanni De Antiquis (secolo XVI)
  • Canti Liturgici Ebraici di rito spagnolo del Tempio di Roma
  • Alessandro Scarlatti (1660-1725)
  • An.M.T. Severini Boethii (480 d.C. circa - 524)

Collegamenti esterniModifica