Istituto dell'opera della gioventù

L'Istituto dell'Opera della Gioventù (in francese Institut de l'Œuvre de la Jeunesse Jean-Joseph Allemand) è un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione laicale pospongono al loro nome la sigla O.J.J.A.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata a Marsiglia il 24 giugno 1821 dal sacerdote francese Jean-Joseph Allemand (1772-1836) per l'assistenza e la formazione dei giovani nei loro momenti di libertà, al di fuori della scuola.[2]

L'istituto non ebbe mai grande diffusione e il suo operato fu quasi sempre esclusivamente limitato alla città di Marsiglia, tanto che tra il 1857 e il 1862 fu unito alla congregazione dei missionari Oblati di Maria Immacolata.[2]

L'Opera della Gioventù venne approvata temporaneamente dalla Santa Sede nel 1865 e definitivamente il 24 febbraio 1871.[2]

Attività e diffusioneModifica

I fratelli dell'istituto si dedicano all'educazione della gioventù.[1]

La sede generalizia è in rue Saint-Savournin a Marsiglia.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 11 case e 10 religiosi, 2 dei quali sacerdoti.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Ann. Pont. 2010, p. 1468.
  2. ^ a b c P. Ruby, DIP, vol. VI (1980), coll. 769-770.

BibliografiaModifica

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo