Apri il menu principale
Biblioteca medica dell'Istituto di Studi Superiori di Firenze

L'Istituto di Studi Superiori Pratici e di Perfezionamento di Firenze è stato un istituto universitario, la cui istituzione, durata dal 1858 al 1924, ha preceduto la rifondazione dell'Università degli studi di Firenze.

StoriaModifica

Fondato nel 1859 durante il governo provvisorio di Bettino Ricasoli (1809-1880), quando ormai i Lorena avevano lasciato la Toscana, l'Istituto di Studi Superiori di Firenze ereditava e proseguiva l'attività del Liceo di Scienze Fisiche e Naturali, istituito nel 1807. Le finalità dell'Istituto, come chiaramente indicava il nome, erano da un lato il perfezionamento per coloro che avevano terminato gli studi universitari e dall'altro la ricerca scientifica di base.

L'Istituto si proponeva anche di favorire la collaborazione e gli scambi fra gli studi scientifici e quelli umanistici. Era composto da tre sezioni: Medicina e Chirurgia, Scienze Naturali, Filosofia e Filologia. Inizialmente fu istituita anche una sezione di Scienze Giuridiche, che tuttavia ebbe breve durata. Nel 1872 fu approvata dal Parlamento Nazionale una convenzione che ne consentiva la riorganizzazione e l'ampliamento, in modo da assumere sempre più una fisionomia universitaria. Negli anni seguenti le sezioni vennero progressivamente configurandosi come vere e proprie Facoltà. Nel 1924, l'Istituto fu trasformato nell'Università degli Studi di Firenze.

Collegamenti esterniModifica