Apri il menu principale
Ivo Rossi
Italian-American communities observe 12th anniversary of 9-11 - 9772427735.jpg

Sindaco di Padova
(facente funzioni)
Durata mandato 10 giugno 2013[1] –
9 giugno 2014
Predecessore Flavio Zanonato
Successore Massimo Bitonci

Dati generali
Partito politico Partito Democratico

Ivo Rossi (Padova, 18 marzo 1955) è un politico italiano, vicesindaco di Padova facente funzioni dal 10 giugno 2013 al 9 giugno 2014.

Indice

Carriera politicaModifica

Laureato in Scienze Politiche è funzionario del ministero dell'Economia. Dal 1982 al 1990 e dal 1999 al 2004 è stato consigliere comunale. Dal 1995 al 1998 è stato consigliere provinciale mentre dal 1990 al 2000 è stato consigliere regionale. Dal 2004 al 2009 è stato assessore del comune di Padova. Dal 2009 al 2013 è stato vice sindaco ed assessore del comune di Padova.

Dal 10 giugno 2013 è diventato sindaco reggente dopo la nomina di Flavio Zanonato a ministro dello Sviluppo Economico[2][3]. Durante il mandato, Rossi si occupò soprattutto di aumentare le misure di sicurezza per i cittadini[4], contrastando la microcriminalità[5] e inasprendo multe e divieti[6]. In questo periodo entrò anche in polemica con Dario Fo, che accusò l'amministrazione comunale di Padova di prestare scarsa attenzione ai problemi strutturali della Cappella degli Scrovegni, minacciata da alcune infiltrazioni[7].

Nel febbraio 2014 ha vinto le primarie del centrosinistra per la candidatura a sindaco del comune di Padova.

Alle elezioni amministrative del 2014 si è presentato come candidato sindaco del comune di Padova, sostenute da 6 liste, tra le quali quella del Partito Democratico, di Sinistra Ecologia e Libertà e dell'Italia dei Valori. Viene sconfitto al ballottaggio dal leghista Massimo Bitonci[8].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica