Apri il menu principale

I Jeggings sono dei leggings cuciti in denim che sono realizzati per assomigliare a dei jeans aderenti.[1][2]

Esempio di jeggins

DescrizioneModifica

I Jeggings si sono diffusi insieme con il ritorno di moda dei skinny jeans (ovvero i jeans aderenti) dalla metà e la fine degli anni 2000 in poi, quando parallelamente si è diffusa nuovamente la moda dei pantaloni aderenti. Sono tipicamente fatti di una miscela tra cotone e spandex e sono spesso indossati da soli anziché sotto una gonna o un vestito. Alcuni jeggings sono dotati di fibie per inserivi una cintura, mentre altri hanno un elastico sulla vita e sono sprovvisti di tasche.

Per quanto riguarda il materiale, i Jeggings possono presentarsi in due categorie e varianti principali: quelli costituiti dallo stesso materiale dei leggings, fatti però con una tinta specifica per fargli assomigliare ai denim, con tasche finte, e quelli che sono un vero incrocio tra i denim e i leggings; quest'ultimi "Jeggings denim" sono essenzialmente costituiti da un tessuto denim elasticizzato alle gambe, con una maggiore percentuale di spandex contenuto nelle fibre e sono più simili ai jeans rispetto ai primi.[3]

I Jeggings sono entrati nell'utilizzo nel mondo del fitness all'inizio del 2009, e sono stati tra i capi d'abbigliamento più popolari del 2010.[4]

Nel 2011 il termine "Jeggings" è stato inserito nella dodicesima edizione del Concise Oxford English Dictionary, insieme alle parole "woot", "retweet" e "sexting".[5]

NoteModifica

  1. ^ Vera Grassia, Jeggings: i modelli più belli del 2017, in Donna Moderna. URL consultato il 14 maggio 2017.
  2. ^ jeggings - definition of jeggings in English | Oxford Dictionaries, su Oxford Dictionaries | English. URL consultato il 14 maggio 2017.
  3. ^ Jeggings: cosa sono e come abbinarli, in Beautydea, 4 maggio 2016. URL consultato il 14 maggio 2017.
  4. ^ Stephanie Rosenbloom, Consumers Spending Again, After Months of Saving, in The New York Times, 7 aprile 2010. URL consultato il 14 maggio 2017.
  5. ^ (EN) Woot! Retweet and sexting enter the dictionary, in Telegraph.co.uk. URL consultato il 14 maggio 2017.

Altri progettiModifica

  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda