Apri il menu principale
Jin Yunpeng
Jin Yunpeng2.jpg

Primo ministro della Repubblica di Cina
Durata mandato 9 agosto 1920 –
17 dicembre 1921
Presidente Xu Shichang
Predecessore Sa Zhenbing
Successore Yan Huiqing

Durata mandato 24 settembre 1919 –
14 maggio 1920
Presidente Xu Shichang
Predecessore Gong Xinzhan
Successore Sa Zhenbing

Ministro della Guerra della Repubblica di Cina
Durata mandato 1919 –
1920
Predecessore Duan Zhigui
Successore Luo Kaibang (facente funzioni)

Durata mandato 1920 –
1921
Predecessore Luo Kaibang
Successore Cai Chengxun

Dati generali
Partito politico Cricca di Anhui
Tendenza politica Militarismo
Professione Militare
Jin Yunpeng
Jin Yunpeng.jpg
1877 – 30 gennaio 1951
Nato aHefei
Morto aTientsin
ReligioneBuddhismo cinese
Dati militari
Paese servitoCina Impero Qing
Flag of the Empire of China (1915–1916).svg Impero di Cina
Repubblica di Cina Repubblica di Cina
Forza armataBeiyang star.svg Corpo d'armata del Pei-yang
Anni di servizio1902 - 1921
GradoGenerale
GuerreRivoluzione Xinhai
Guerra di protezione nazionale
Guerra Zhili-Anhui
Spedizione del Nord
Comandante diEsercito governativo del Beiyang
Stato maggiore della 19ª Armata dello Yunnan
Studi militariAccademia militare di Tientsin
voci di militari presenti su Wikipedia

Jin Yunpeng[1] o Chin Yun-peng (Hefei, 1877Tientsin, 30 gennaio 1951) è stato un generale e politico cinese del Periodo dei signori della guerra. Fu sia ministro della Guerra che primo ministro della Cina.

BiografiaModifica

Jin si diplomò all'Accademia militare di Tientsin e fu nominato generale nel 1914. Dopo aver sostenuto l'ascesa del presidente Yuan Shikai come imperatore nel 1915, ricevette il titolo di conte. Dopo lo smantellamento dell'Impero e la morte di Yuan nel 1916, divenne uno dei membri più importanti della cricca di Anhui. Tra il settembre del 1919 e il maggio del 1920 fu nominato primo ministro e ministro della Guerra del Governo Beiyang della Repubblica di Cina dominata dai signori della guerra. Il suo primo governo fu molto instabile. Partecipò nel luglio 1920 alla guerra Zhili-Anhui dove il suo campo fu sconfitto ma tornò a servire come primo ministro e ministro della Guerra dall'agosto 1920 al dicembre 1921.

Si ritirò dalla politica, emigrando alla Concessione britannica di Tientsin ma nel 1927 durante la Spedizione del Nord, tentò di riorganizzazione il governo cinese ma fu fermato. Alla Concessione britannica gli fu proposto, invano, di collaborare con il governo nazionalista del Kuomintang prima, e il Governo provvisorio della Cina dopo, durante la successiva occupazione giapponese. Negli ultimi anni divenne un monaco buddista ma con l'istituzione della Repubblica Popolare Cinese dovette abbandonare la carica religiosa. Morì a Tientsin all'età di 75 anni.

NoteModifica

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Jin" è il cognome.

Altri progettiModifica