Apri il menu principale

Johan Andresen

politico norvegese

BiografiaModifica

Era il figlio di Nicolai Andresen (1853-1923), e di sua moglie, Johanne Marie Heyerdahl (1855-1928). Era un nipote di Johan Henrik Andresen[1] e pronipote di Nicolai Andresen.

Nel 1929 sposò Eva Klaveness (1900-1965), figlia dell'armatore Anton Frederik Klaveness. Il figlio Johan Henrik Andresen[1] (1930-2011) e il nipote Johan Henrik Andresen (1967) portarono avanti l'attività di famiglia.

CarrieraModifica

Era il proprietario della fabbrica di tabacco JL Tiedemanns Tobaksfabrik ed era tra le persone più ricche in Norvegia. Fu un deputato (1928-1933)[1][2]. Durante l'occupazione della Norvegia da parte della Germania nazista fu incarcerato nel campo di concentramento di Grini per quattro mesi nel 1942[3].

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (NO) Helge W. Nordvik, Johan H Andresen, in Helle, Knut (a cura di), Norsk biografisk leksikon, Oslo, Kunnskapsforlaget. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  2. ^ (NO) Anne Marit Godal (a cura di), Johan Henrik Andresen – 1888-1953, in Store norske leksikon, Oslo, Norsk nettleksikon. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  3. ^ (NO) Børre R. Giertsen (a cura di), 1313. Andresen, Johan H., in Norsk fangeleksikon. Grinifangene, Oslo, Cappelen, 1946, p. 50.

Altri progettiModifica