Apri il menu principale

Johann Adam Schmidt

BiografiaModifica

Iniziò la sua carriera medica nell'esercito Unterchirurg, e ha poi studiato oftalmologia sotto Joseph Barth (1745-1818) a Vienna. Nel 1795 diventò professore presso Josephs-Akademie a Vienna, dove ha tenuto conferenze su diversi argomenti sulla medicina.

Eseguì una ricerca pionieristica sull'irite, e nel 1801 è stato autore di un lavoro significativo sul disordine medico intitolato "Über Nachstaar und Iritis nach Staaroperationen".[1] Nel 1802, insieme a Karl Gustav Himly (1772-1837) fondò l'Ophthalmologische Bibliothek, la prima rivista tedesca di medicina oftalmica. Nel 1811 la sua opera Lehrbuch der Materia Medica parlò sulle piante medicinali e le loro proprietà.[2]

Schmidt è meglio ricordato come un medico personale di Ludwig van Beethoven, che frequentò dal 1801 al 1809.[3] Beethoven ha dedicato a Schmidt il trio per pianoforte, violino e violoncello in mi bemolle.

OpereModifica

  • Johann Adam Schmidt's Handschriftlich hinterlassenes Lehrbuch der Materia medica . Kupffer & Wimmer, Wien 1811 Digital edition by the University and State Library Düsseldorf

NoteModifica

  1. ^ Daniel M. Albert, Dates in Ophthalmology, Parthenon, 29 ottobre 2002, pp. 64–, ISBN 978-1-84214-113-7. URL consultato il 16 aprile 2012.
  2. ^ Michael Heinrich, Fundamentals of Pharmacognosy and Phytotherapy, Elsevier Health Sciences, 2004, pp. 19–, ISBN 978-0-443-07132-4. URL consultato il 16 aprile 2012.
  3. ^ Frank Krogmann e Vollmuth Ralf, An important son of Aub: the military surgeon and ophthalmologist Johann Adam Schmidt (1759–1809), in Wurzbg Medizinhist Mitt, vol. 28, 2009, pp. 353–74, PMID 20509447.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10276184 · ISNI (EN0000 0000 8356 4397 · LCCN (ENn2008182483 · GND (DE104138033 · BAV ADV11962647 · CERL cnp00353065 · WorldCat Identities (ENn2008-182483