Apri il menu principale

Johannes Willebrands

cardinale e arcivescovo cattolico olandese
(Reindirizzamento da Johannes Gerardus Maria Willebrands)
Johannes Willebrands
cardinale di Santa Romana Chiesa
Johannes Willebrands 1982 color.jpg
Il cardinale Willebrands nel 1982
Coat of arms of Johannes Willebrands.svg
Veritatem in caritate
 
Incarichi ricoperti
 
Nato4 settembre 1909, Bovenkarspel
Ordinato presbitero26 maggio 1934
Nominato vescovo4 giugno 1964 da papa Paolo VI
Consacrato vescovo28 giugno 1964 da papa Paolo VI
Elevato arcivescovo12 aprile 1969 da papa Paolo VI
Creato cardinale28 aprile 1969 da papa Paolo VI
Deceduto1º agosto 2006, Denekamp
 

Johannes Gerardus Maria Willebrands (Bovenkarspel, 4 settembre 1909Denekamp, 1º agosto 2006) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico olandese.

Indice

BiografiaModifica

Fu ordinato presbitero il 26 maggio 1934, successivamente poté studiare a Roma filosofia, presso la Pontificia università "San Tommaso d'Aquino", e di questa disciplina divenne docente nel 1940 al seminario di Warmond.

Nel 1951, principalmente su sua ispirazione e per sua iniziativa, fu istituita la "Commissione cattolica per le questioni ecumeniche".

Giovanni XXIII lo chiamò nel 1960 al neocostituito Segretariato per l'unità dei cristiani, ove poté sviluppare il suo lavoro in tema di ecumenismo, con effetti sulla Unitatis redintegratio.
Il 28 giugno 1964 fu consacrato vescovo, a seguito della nomina a titolare della Diocesi di Mauriana, comunicata il 4 dello stesso mese[1].

Gli fu affidato nel 1965 il compito di risolvere alcune questioni con i patriarchi della Chiesa ortodossa, ed a Costantinopoli ne rimosse la scomunica.

Il 12 aprile 1969, Paolo VI lo nominò Presidente del Segretariato per l'unione dei cristiani[1], e cardinale diacono il 28 aprile; dal 6 dicembre 1975 al 3 dicembre 1983 fu arcivescovo di Utrecht.

Morì a Denekamp il 1º agosto 2006. È sepolto nel cimitero cattolico di Santa Barbara a Utrecht.[2].

RiconoscimentiModifica

È stato definito da papa Benedetto XVI come un servitore infaticabile, "chiamato dal mio predecessore Paolo VI a dare nuovo slancio al dialogo ecumenico"[3].

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Orange-Nassau
  Ordine di San Vladimiro di I Classe (Chiesa ortodossa russa)
— 10 ottobre 1969

NoteModifica

  1. ^ a b Card. Willebrands: ardente sostenitore del dialogo ecumenico, su agensir.it, 2 agosto 2006. URL consultato il 9 marzo 2019 (archiviato il 9 marzo 2019).
  2. ^ (EN) Fr Johannes Gerardus Maria (Jo) Willebrands, Maria, su findagrave.com. URL consultato il 16 marzo 2018.
  3. ^ Willebrands: pastore infaticabile al servizio dell'unità della Chiesa, su agensir.it, 2 agosto 2006. URL consultato il 9 marzo 2019 (archiviato il 9 marzo 2019).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN12356273 · ISNI (EN0000 0001 1021 2187 · LCCN (ENn88183182 · GND (DE11863321X · BNF (FRcb122062552 (data) · BAV ADV12631378