Apri il menu principale

Josepha Hellmuth, nata Heist o Heiss (Monaco di Baviera, 1757[1]Magonza, 1798 circa), è stata un'attrice e soprano tedesca. È stata anche maestra di canto.

Indice

BiografiaModifica

Ricevette la formazione al canto presso il cantante di corte Giovanni Valesi. Cominciò nella compagnia di Marchand, insieme a suo marito[2], Karl Hellmuth[3][4]. Poi fece parte, ancora col marito, con i fratelli del marito e con la suocera Franziska Hellmuth, della compagnia di teatro di Abel Seyler[5], con la quale cantò a Magonza, Weimar e Gotha (1772)[6]. Si esibì anche in concerti, tra gli altri a Francoforte[7], e vi aveva ammiratori[5]. Fu invitata al teatro di corte di Monaco nel 1776 e a quello di Dresda nel 1785[6]. Nel 1785, fece una tournee con suo sposo in tutta Germania[8]. Nel 1787 si esibì con il marito per una stagione a Zurigo. Dopo di che fu scritturata comme cantante di camera alla corte di Magonza, al momento della creazione del Teatro nazionale nel 1788. Poi si ritirò a Regensburg[9], e muorì a Magonza[4].

Secondo alcune fonti sarebbe stata la madre di Marianne, e di Katherine Hellmuth, anch'esse cantatrici[1][10], piuttosto della suocera, Franziska.

Tra i suoi studenti, si ricorda la Schick[10].

InterpretazioniModifica

La sua voce era potente negli alti e aveva grande flessibilità[4].

Alcuni ruoli

NoteModifica

  1. ^ a b BMLO.
  2. ^ (DE) Frankfurter Verein für Geschichte und Landeskunde, Archiv für Frankfurts Geschichte und Kunst, vol. 9, Francoforte sul Meno, K. Th. Völcker, 1882, p. 319.
  3. ^ Berndsdorf-Schladebach, p. 373.
  4. ^ a b c Eisenberg, p. 414, Anm. *.
  5. ^ a b c (DE) Frankfurter Verein für Geschichte und Landeskunde, Archiv für Frankfurts Geschichte und Kunst, vol. 9, Francoforte sul Meno, K. Th. Völcker, 1882, p. 344.
  6. ^ a b Flüggen.
  7. ^ Il 12 novembre 1779, in arie di Paisiello, Anfossi e Sacchini, cf. Karl Israël, Frankfurter concert-chronik von 1713-1780, Francoforte sul Meno, Kumpf & Reis, 1876, p. 70.
  8. ^ Operissimo.
  9. ^ Lipowsky, p. 411, questo dato essendo poco sicuro secondo Operissimo.
  10. ^ a b Mendel-Reissmann, p.190.
  11. ^ Eric Schmidt, Goethes Proserpina, in Vierteljahrschrift für Litteraturgeschichte, vol. 1, 1888.

BibliografiaModifica

  • (DE) Ludwig Eisenberg, Großes biographisches Lexikon der Deutschen Bühne im XIX. Jahrhundert, Lipsia, Paul List, 1903, p. 414, Anm.*.
  • (DE) Ottmar G. Flüggen, Hellmuth, Josepha, in Biographisches bühnen-lexikon der deutschen theater, 1892, p. 136.
  • (DE) Hermann Mendel e August Reissmann, Hellmuth, in Musikalisches Conversations-Lexikon. Eine Encyklopädie der gesammten musikalischen Wissenschaften. Für gebildete aller Stände, vol. 5, Berlino, 1875, p. 189-190.
  • (DE) Eduard Bernsdorf e Julius Schladebach, Hellmuth, in Neues universal-Lexikon der Tonkunst, vol. 2, 1857, p. 373-374.
  • (DE) Felix Joseph Lipowsky, Heiss, Josephine, in Baierisches Musik-Lexikon, Monaco di Baviera, Giel, 1811, p. 411.

Collegamenti esterniModifica