Jovan Marinović

politico e diplomatico serbo

Jovan Marinović, in serbo Јован Мариновић (Sarajevo, 1821Villers-sur-Mer, 20 agosto 1893), è stato un politico e diplomatico serbo, esponente del partito conservatore e primo ministro del Principato di Serbia dal 3 novembre 1873 al 7 dicembre 1874.

BiografiaModifica

Originario di una famiglia serba della Bosnia, si trasferisce in giovane età a Kragujevac.

Dopo aver studiato a Parigi, diventa assistente di Ilija Garašanin. Ricopre la carica di Ministro delle Finanze dal 1856 al 1858.

Successivamente viene inviato come diplomatico San Pietroburgo, Parigi, Londra e Costantinopoli.

Nel novembre 1873 viene nominato primo ministro mantenendo il portafoglio degli Esteri. Il governo Marinović presentò varie riforme liberali per garantire la libertà di stampa e di parola e per modernizzare il Paese (ad esempio venne introdotto il sistema metrico).

Dal 1879 al 1889 è stato ambasciatore a Parigi.

BibliografiaModifica

  • Pisma Ilije Garašanina Jovanu Marinoviću, vol. I (1848–1858)-II (1859–1874), Srpska kraljevska akademija 1931.414+381.
  • Alex Dragnich, The Development of Parliamentary Government in Serbia, Boulder & New York, East European Monograph & Columbia University Press 1978.
  • Michael Boro Petrovich, The History of Modern Serbia, vol. I-II, Harcourt Brace Jovanovich, New York 1976.
  • Željan E. Šuster, Historical Dictionary of the Federal Republic of Yugoslavia, Scarecrow Press, Langham Md. & London 1999.
  • David MacKenzie, Jovan Marinović: Evropski gospodin i srpski diplomata (1821-1893), Centar za unapredjivanje pavih studija, Beograd 2006.
Controllo di autoritàVIAF (EN5252154441744435460001 · BNF (FRcb177737969 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-5252154441744435460001