Kanamori Nagachika

Kanamori Nagachika[1] (金森 長近?; 152420 settembre 1608) fu un samurai e successivamente daimyō giapponese dal periodo Sengoku all'inizio di quello Edo.

Kanamori Nagachika

Biografia modifica

Nagachika inizialmente servì il clan Saitō della provincia di Mino; tuttavia, dopo la loro sconfitta divenne un servitore di Oda Nobunaga e combatté a Nagashino. Dopo la morte di Nobunaga, Nagachika si schierò con Shibata Katsuie, ma successivamente giurò fedeltà a Toyotomi Hideyoshi[2]. Nel 1585 fu mandato a distruggere il clan Anegakōji della provincia di Hida venendo ricompensato con il castello di Takayama e l'intera provincia. Durante la battaglia di Sekigahara si schierò con Tokugawa Ieyasu, guidando 1.140 uomini sul campo. Fu fondatore e primo capo del clan Kanamori.

Morì nel 1608 e fu succeduto dal figlio adottivo Kanamori Yoshishige.

Nagachika fu anche un maestro del te e un ammiratore di Sen no Rikyū. Dopo che Hideyoshi ordinò a Rikyū di uccidersi, Nagachika si prese cure di Sen Dōan, figlio di Rikyū.

Note modifica

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Kanamori" è il cognome.
  2. ^ (EN) Edmond Papinot, Historical and geographical dictionary of Japan, F. Ungar Pub. Co., 1964, p. 253.

Bibliografia modifica

  • (EN) Stephen Turnbull, The Samurai Sourcebook, Cassell & Co., 1998, p. 47, ISBN 1-85409-523-4.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  • (EN) Kanamori Nagachika, su wiki.samurai-archives.com. URL consultato il 18 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2018).
Controllo di autoritàVIAF (EN252979457 · ISNI (EN0000 0003 7627 1985 · Europeana agent/base/19208 · LCCN (ENn2018068208 · NDL (ENJA00622730 · WorldCat Identities (ENlccn-n2018068208