Karl Hopf

storico tedesco

Karl Hopf (Hamm, 19 febbraio 1832Wiesbaden, 23 agosto 1873) è stato uno storico e medievista tedesco, esperto sulla Grecia medievale, sull'impero bizantino e sui franchi.

CarrieraModifica

Hopf si laureò presso l'Università di Bonn, dove conseguì il dottorato di ricerca, in particolare sulla storia medievale della Grecia. Lavorò successivamente come professore e bibliotecario presso l'Università di Greifswald e presso l'Università di Königsberg. Frequentò spesso archivi medievali italiani e greci per trovare fonti per le sue opere.

OpereModifica

Tra le sue opere, notevole fu la Storia della Grecia dall'inizio del Medioevo fino all'anno 1821. Fu considerata l'opera più importante sulla storia bizantina e sulla storia greca nel periodo 1863-1877.[1]

Nella sua opera del 1870 Hopf si occupò delle migrazioni dei popoli romani. Secondo lui, dopo che sono venuti da Oriente, i romani sono stati prima concentrati nelle terre rumene. Per sfuggire alla schiavitù, andarono in Serbia, e l'imperatore serbo Stefan Dušan li disperse in tutti i Balcani, fino ad arrivare in Grecia.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) George Finlay, A History of Greece, Cambridge University Press, 6 novembre 2014, ISBN 9781108078337. URL consultato il 12 maggio 2017.
  2. ^ (EN) Viorel Achim, The Roma in Romanian History, Central European University Press, 12 maggio 2017, ISBN 9789639241848. URL consultato il 12 maggio 2017.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54914174 · ISNI (EN0000 0001 0903 1389 · BAV 495/265602 · CERL cnp01508830 · LCCN (ENn99004947 · GND (DE116981288 · J9U (ENHE987007290227105171 · WorldCat Identities (ENlccn-n99004947