Apri il menu principale

I Kindertotenlieder (in italiano Canti per i bambini morti) sono un ciclo di romanze per voce e orchestra composto da Gustav Mahler musicando cinque poesie di Friedrich Rückert. Scritti tra il 1901 e il 1904, appartengono a un periodo di cambiamenti biografici e di maturazione artistica del compositore, che vira dal canto popolare di Des Knaben Wunderhorn alla più alta poesia rückertiana. Diversamente da Rückert, che concepì le liriche davvero in morte dei propri figli, Mahler attraversava un momento felice, ma per ironia del destino solo pochi anni dopo (1907) perse la primogenita Maria, di quattro anni.[1]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn83071528 · BNF (FRcb139158582 (data) · WorldCat Identities (ENn83-071528