Apri il menu principale

Knut Faldbakken

scrittore norvegese
Knut Faldbakken

Knut Robert Faldbakken (Oslo, 31 agosto 1941) è uno scrittore norvegese, autore di romanzi thriller, fantacientifici, psicologi, oltre che di romanzi storici, libri per bambini e sceneggiature teatrali e cinematografiche[1][2]. In attività dalla fine degli anni sessanta[1][2], è considerato tra i principali autori di noir nel suo Paese[3].

È autore di oltre una trentina di romanzi[1][4], tradotti in 20 lingue[3], che hanno venduto oltre 2 milioni di copie in tutto il mondo[3]. Tra i suoi romanzi più famosi, figura Adams dagbok (1978), considerato il suo capolavoro.[2]

È il padre del regista Stefan Faldbakken e dell'artista e scrittore Matias Faldbakken.[5]

BiografiaModifica

Knut Robert Faldbakken nasce a Oslo il 31 agosto 1941.[1]

Dopo la laurea in psicologia[3], nel 1965 si trasferisce a Parigi, dove inizia la sua carriera di scrittore[2][3]. In seguito, dopo aver girato in altri Paesi europei, fa ritorno in Norvegia.[2]

Nel 1967 pubblica il suo romanzo di debutto, Den grå regnbuen del 1967.[1][2][4]

Nel 1974 pubblica il primo volume dell'epopea fantascientifica Uår.[2]

Dal 1975 al 1980 copre il ruolo di direttore della rivista letteraria norvegese Vinduet.[2]

Nel 1987, pubblica l'opera teatrale Livet med Marilyn.[1]

Nel 2002, debutta come autore di gialli con il romanzo Alle elsker en hodeløs kvinne.[1]

L'anno seguente, pubblica invece il suo primo libro per bambini, intitolato Nissen på Breistad.[1].

Nel 2006, pubblica il romanzo giallo Turneren (tradotto in italiano con il titolo La casa nell'ombra), in cui compare per la prima volta la figura del commissario Jonfinn Valmann.[1] Seguiranno altri romanzi con lo stesso protagonista, ovvero Confine di ghiaccio (Grensen, 2006), Nel gelo della notte (Nattefrost, 2006), Tyvene (2007), Senskade (2008), Totem (2009), Natthagen (2011) e Turisten (2013).[1][2][4]

Opere (lista parziale)Modifica

  • Den grå regnbuen (1967)
  • Eventyret (1970)
  • Maude danser(1971)
  • Insektsommer (1972)
  • Uår, 2 voll. (1974-1976)
  • Adams dagbok (1978)
  • Luna di miele (Bryllupsreisen, 1982)
  • Livet med Marilyn (1987)
  • Bad boy (1988)
  • Evig din (1990)
  • Veien (1991)
  • Til verdens ende
  • Exsil (1997)
  • Alt hva hjertet begjærer (1999)
  • Alle elsker en hodeløs kvinne (2002)
  • Nissen på Breistad (2003)
  • La casa nell'ombra (Turneren, 2004)
  • Confine di ghiaccio (Grensen, 2006)
  • Nel gelo della notte (Nattefrost, 2006)
  • Tyvene (2007)
  • Senskade (2008)
  • Totem (2009)
  • Natthagen (2011)
  • Turisten (2013)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j (NO) Knut Faldbakken, Store Norske Lexikon. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  2. ^ a b c d e f g h i Faldbakken, Knut, Enciclopedia Treccani. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  3. ^ a b c d e Knut Faldbakken, Giunti Editore. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  4. ^ a b c (NO) Faldbakken, Knut, NRK.no. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  5. ^ (NO) Knut Faldbakkens barn feiret pappa - kaller ham Knut, VG.no. URL consultato il 13 febbraio 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN99890160 · ISNI (EN0000 0001 2103 3491 · LCCN (ENn85150101 · GND (DE119441756 · BNF (FRcb12037799k (data) · NDL (ENJA01205654 · WorldCat Identities (ENn85-150101