Apri il menu principale

La ragazza perduta

romanzo scritto da David Herbert Lawrence
La ragazza perduta
Titolo originaleThe Lost Girl
Altri titoliLa fanciulla perduta
AutoreD. H. Lawrence
1ª ed. originale1920
Genereromanzo
Lingua originaleinglese

La ragazza perduta è un romanzo scritto da David Herbert Lawrence e pubblicato nel 1920, vincitore del James Tait Black Memorial Prize. Il libro è ispirato al viaggio di Lawrence in Italia, e precisamente alla sua permanenza in un paesino della Valle di Comino chiamato Picinisco (attualmente in provincia di Frosinone, all'epoca Alta Terra di Lavoro), dallo scrittore denominato Pescocalascio.

TramaModifica

È la storia di una ragazza inglese di buona famiglia che gradualmente perde la sua posizione sociale. Il suo destino, straordinario per l'epoca, la porta a imparare la professione di infermiera ostetrica, a suonare il pianoforte nel teatrino popolare fondato da suo padre e di seguire il vero amore della sua vita in Italia, nelle remote montagne laziali.

Lawrence crea un personaggio femminile con un forte desiderio d'indipendenza e l'ansia di essere fautrice del proprio destino. Mentre agli occhi della società diventa una "ragazza perduta", lei trova una sorgente di forza nelle sue scelte poco convenzionali ma sincere.

Edizioni italianeModifica

  • trad. Alessandra Scalero, Milano: Corbaccio, 1933 (come La fanciulla perduta)
  • trad. Carlo Izzo, Milano: Mondadori, 1948
  • trad. Roberta Gefter Wondrich, Roma: Newton Compton, 1994

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura