Apri il menu principale

La valle dei cavalieri

romanzo scritto da Raffaele Crovi
La valle dei cavalieri
AutoreRaffaele Crovi
1ª ed. originale1993
Genereromanzo
Sottogeneredrammatico
Lingua originaleitaliano

La valle dei cavalieri è un romanzo dello scrittore italiano Raffaele Crovi, pubblicato nel 1993. Nello stesso anno, il romanzo ha vinto il Premio Campiello.[1]

TramaModifica

«Sono nato orfano, ma ho molti rapporti di parentela: li ho con i familiari diretti o acquisiti, ma sento che mi sono parenti anche gli amici o i paesani, e il paesaggio e il clima e gli animali dei luoghi dove sono cresciuto.»

(Raffaele Crovi, Incipit de La Valle dei cavalieri , 1993)

È il racconto di quasi un secolo di storia italiana, dal disastro coloniale di Dogali, nel 1887, al terrorismo degli anni di piombo. In questo arco di tempo si snoda la vita di Lino Lodi, il protagonista, un garzone diventato bovaro e poi boscaiolo e poi via via mediatore di cavalli, infermiere, maestro e deputato. La terra dei monti e colline, di campi e boschi in cui Lino affonda saldamente le proprie radici è lo spicchio d'Appennino, in provincia di Reggio Emilia:la Valle dei Cavalieri.

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura