Lapo Visconti

Lapo Visconti (Pisa, ... – San Miniato, 11/12 giugno 1275) è stato un nobile italiano, figlio del giudice di Gallura Giovanni Visconti e fratello maggiore del celeberrimo Nino[1].

BiografiaModifica

Figlio del giudice di Gallura Giovanni e della di lui moglie, un'anonima figlia di Ugolino della Gherardesca[1], dovette con lui fuggire nel 1274, quando la consorteria viscontea fu esiliata dalla città di Pisa[1]. Segì dunque il padre negli spostamenti durante la guerra della coalizione guelfa contro la ghibellina città dell'Arno[1]. Ormai vicino alla vittoria, il padre di Lapo morì il 19 maggio 1275, venendo sepolto a San Miniato[1]; il ragazzo non gli sopravvisse tuttavia per molto: come risulta da una lapide, Lapo morì a meno di un mese di distanza dal genitore, l'11 o il 12 giugno dello stesso anno[1].

«Die Martis, seu Mercurii sequenti decessit dominus Lapus filius suprascripti iudicis in soprascripto castro»

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Tamponi, p.195.

BibliografiaModifica

  • Michele Tamponi, Nino Visconti di Gallura, il dantesco «Giudice Nin gentil» tra Pisa e Sardegna, guelfi e ghibellini, faide cittadine e lotte isolane, Roma, Viella, 2010, ISBN 978-88-8334-454-1.