Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo supporto fotografico, vedi Lastra fotografica.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la tecnica radiologica, vedi Radiografia.

La lastra (in anglosassone disk) è un corpo che ha due dimensioni prevalenti rispetto alla terza, delimitato quindi da due facce piane parallele poste ad una distanza molto piccola. Per lastre di tipo metallico, il termine utilizzato è lamiera.[1]

Differenti modelliModifica

Essa può essere considerata come un caso particolare di piastra, ma si differenza da quest'ultima perché nella lastra la direzione dei carichi giace sul piano medio. In questa ipotesi le deformazioni sono prevalentemente membranali. Nelle piastre invece i carichi sono disposti ortogonalmente al piano medio, conseguentemente le deformazioni sono prevalentemente flessionali.

Le lastre curve sono modellate come membrane (nel caso di spessori sottili) o come gusci (tenendo conto del comportamento a flessione).

RisoluzioneModifica

Per la risoluzione della lastra esistono due metodi:

  1. metodo diretto;
  2. metodo semiinverso.

Quest'ultimo metodo trova grande applicazione grazie alla semplicità di esecuzione. Esso consiste nell'assunzione di una funzione di sforzo, Ψ (x,y), chiamata funzione di Airy. In altre parole si suppone che lo stato tensionale sia noto a partire dalla funzione di sforzo.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria