Lazica

antico regno
Regno di Lazica
ეგრისის სამეფო
Lazica in Late Antiquity.svg
Dati amministrativi
CapitaleArchaeopolis
Dipendente daVexilloid of the Roman Empire.svg Impero romano (III - VII secolo d.C.)
Politica
Nascita131 d.C.
FineVII secolo
Territorio e popolazione
Bacino geograficoCaucaso
Religione e società
Religione di StatoCristianesimo calcedoniano
Evoluzione storica
Ora parte diGeorgia Georgia

La Lazica (georgiano: ეგრისი, Egrisi; laz: ლაზიკა, Laziǩa; in greco: Λαζική, Lazikí; persiano: لازستان‎, Lâzestân; armeno: Եգեր, Yeger) è stato un regno caucasico esistito nell'antichità classica e nell'alto medioevo.[1]

Il regno fiorì tra il I secolo a.C. e il VII secolo d.C. Si estendeva su parte del territorio del precedente regno della Colchide e annesse in seguito l'odierna Abcasia. A partire dal III secolo d.C. il regno fu vassallo dell'Impero romano, tranne durante la guerra lazica combattuta tra il 541 e il 562 quando fu vassallo sasanide. Il vassallagio romano terminò nel corso del VII secolo quando il regno di Lazica fu annesso all'impero stesso.

Agli inizi del IV secolo, venne istituita in questo regno una diocesi a Pezonda (Bichvinta in Georgiano). Nel 325 tra i partecipanti al Primo Concilio di Nicea vi era il Vescovo di Pezonda, Stratofilo. Il primo re cristiano di Lazica fu Gubaz I, e nel V secolo il cristianesimo divenne la religione ufficiale del regno. La Cattedrale di Pezonda è uno dei più antichi monumenti dell'architettura georgiana cristiana e venne costruita dal re Bagrat III nel tardo X secolo.[2] Fu sotto questo monarca che la Lazica portò a termine l'unione della Georgia in unico stato: in seguito all'annessione delle regioni orientali del Caucaso si formò al posto di Egrisi il Regno di Georgia.

NoteModifica

  1. ^ (EN) David Braund, Georgia in Antiquity: A History of Colchis and Transcaucasian Iberia, 550 BC-AD 562, Oxford University Press, USA (September 8, 1994) p 27
  2. ^ (EN) W.E.D. Allen, A history of the Georgian people, 1932, p. 276.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio