Apri il menu principale

Liber omnium reformationum

Il Liber omnium reformationum (in italiano: Libro di tutte le riforme) è stato il secondo libro statutario della Repubblica di Ragusa, contenente una serie di testi legislativi successivi al Liber statutorum civitatis Ragusii e destinato a rimanere in vigore dal fino alla fine dell'indipendenza della repubblica marinara dalmata (1808).

StoriaModifica

La prima e più importante collazione di norme venne promulgata a Ragusa il 9 maggio 1272 - durante la dominazione veneziana - ed assunse il nome di Liber statutorum civitatis Ragusii (Libro degli statuti della città di Ragusa). Il 29 settembre 1277 apparve il Liber statutorum doane (Libro degli statuti della dogana), a regolare la delicata e fondamentale materia doganale e mercantile della Repubblica marinara dalmata[1].

Ben presto però apparve necessario integrare questi libri con le norme che via via andavano producendosi dal Consilium majus (Maggior consiglio), creando dei diversi "codici" che di volta in volta venivano integrati con l'aggiunta delle nuove statuizioni a fondo serie.

La Repubblica di Ragusa promulgherà quindi negli anni le seguenti diverse raccolte:

I periodi segnalati sono indicativi: pur essendo già entrato in uso il Liber Viridis, alcune leggi continuarono ad essere inserite lo stesso nel Liber omnium reformationum: l'ultima iscrizione è del 1410[2].

EdizioniModifica

L'editio princeps del Liber omnium reformationum è quella curata da Aleksandar Solovjev nel 1936[3].

NoteModifica

  1. ^ Per una rapida introduzione al diritto raguseo, si veda Robin Harris, Storia e vita di Ragusa - Dubrovnik, la piccola Repubblica adriatica, Santi Quaranta, Treviso 2008, pp. 125 ss.
  2. ^ Rassegna degli Archivi di Stato, vol. 24-25, Roma 1964, p. 454.
  3. ^ Aleksandar Solovjev, Dubrovački zakoni i uredbe: Liber omnium reformationum civitatis Ragusii: Kńiga svich reformacija grada Dubrovnika, Srpska kraljevska akademija. Belgrado 1936.

BibliografiaModifica

  • Francesco Maria Appendini, Notizie istorico-critiche sulle antichità storia e letteratura de' Ragusei, Dalle stampe di Antonio Martecchini, Ragusa 1803
  • Robin Harris, Storia e vita di Ragusa - Dubrovnik, la piccola Repubblica adriatica, Santi Quaranta, Treviso 2008

Voci correlateModifica