Lieven de Key

architetto fiammingo

Lieven de Key (Gand, 1560Haarlem, 17 luglio 1627) è stato un architetto fiammingo attivo nei Paesi bassi. È considerato come une dei più grandi esponenti del Secolo d'oro olandese, con Hendrick de Keyser il Vecchio. Il suo lavoro, influenzato dal Manierismo, segna un vertice del Rinascimento olandese.

BiografiaModifica

 
Particolare della facciata del Municipio di Leida.

Nato a Gent verso il 1560, Lieven de Key fu uno dei 15.000 emigranti originari dei Paesi Bassi meridionali che si stabilirono nelle Province Unite in seguito alla religiosa Guerra degli ottant'anni, e in particolare dopo che nel 1584 Alessandro Farnese riconquistò la regione per conto della Spagna.

Dapprima stabilitosi a Londra nel 1580, dal 1591 si trasferisce in Olanda per lavorare come architetto municipale a Leida e in seguito ad Haarlem, dal 1592. Ad Haarlem, in particolare, eresse numerosi edifici, anche a causa del grande incendio del 1576 che rovinò gran parte della città.

Senza dubbi l'esempio più grandioso ed emblematico del suo stile architettonico è il Mercato delle Carni. Eretto nel 1601 nella caratteristica combinazione di mattoni e pietra chiara, tipico del XVII secolo olandese, si rimarca per la profusione di decorazioni sui frontoni, finestre e portali.

OpereModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN25466582 · ISNI (EN0000 0001 2320 0820 · LCCN (ENn96003662 · GND (DE121733777 · BNF (FRcb13511936c (data) · CERL cnp00566253 · WorldCat Identities (ENlccn-n96003662