Limacidae

famiglia di molluschi
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Limacidi
Lehmannia 0017.JPG
Lehmannia sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Orthogastropoda
Superordine Heterobranchia
Ordine Pulmonata
Sottordine Eupulmonata
Infraordine Stylommatophora
Superfamiglia Limacoidea
Famiglia Limacidae
Rafinesque, 1815
Nomi comuni

lumaca
limaccia
lumacone

Generi

I Limacidi (Limacidae Rafinesque, 1815) sono una famiglia di molluschi gasteropodi terrestri privi di conchiglia. Comunemente chiamati "lumache", "limacce" o "lumaconi",[1] non vanno confusi con le chiocciole.

BiologiaModifica

Le limacidae solitamente si nutrono di erbe e piante, e per questo sono molto osteggiate negli orti. Escono all'aperto soprattutto di notte o, incoraggiate dall'umidità, dopo una pioggia consistente. Amano deporre le uova e anche ripararsi dal giorno in luoghi umidi e scuri in generale ma soprattutto nei cumuli di erbacce, stoppie, cannucciati mal conservati. Le uova sono di dimensioni considerevoli (circa 5 mm), semitrasparenti e contengono un liquido acquoso dove talvolta è visibile l'embrione.

TassonomiaModifica

Tra le specie più comuni in Italia sono Limax flavus e Limax maximus.

Alcuni autori collocano in questa famiglia anche il genere Deroceras Rafinesque, 1820 , dai più attribuito alla famiglia Agriolimacidae H. Wagner 1935.

NoteModifica

  1. ^ Limacidae, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi