Apri il menu principale

Le linee pure sono degli stipiti (linee di discendenza) di organismi al cui interno la riproduzione sessuale dà lo stesso risultato di quella asessuale; praticamente sono gli individui che conservano gli stessi caratteri da una generazione all'altra. I membri della stessa linea pura sono quindi identici nelle loro caratteristiche ereditarie.

Gregor Mendel (1874-1884) ottenne linee pure lasciando autofecondare piante di pisello (Pisum sativum).

Nelle cavie di laboratorio si ottengono linee quasi pure incrociando ripetutamente fratelli e sorelle per parecchie generazioni.

In termini genetici, una linea pura è costituita da individui omozigoti in tutti i loci. Presentano lo stesso genoma.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia