Apri il menu principale
Lingue di gatto
01 Langue de chat.jpg
Origini
Altri nomiLingue di suocera[1]
Luogo d'origineItalia Italia
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali[2]
 
Lingue di gatto

Le lingue di gatto sono biscotti della tradizione europea che accompagnano spesso creme, macedonie e gelati[2][3]. La loro forma stretta ed allungata ricorda la lingua di un gatto.

TipologieModifica

In Italia le lingue di gatto si trovano comunemente nelle pasticcerie e nei forni. A differenza di altri paesi, come Germania e Austria, la ricetta italiana non prevede l'uso di cioccolato. Esiste una variante chiamata "Lingue feline arrotolate", sono lingue di gatto arrotolate appena uscite dal forno (quando sono ancora morbide) e riempite di crema di cioccolato.

Ricetta [2]Modifica

IngredientiModifica

  • 115 g di burro
  • 150 g di farina forte
  • 100 g di albumi
  • 100 g di zucchero a velo

ProcedimentoModifica

Lasciare ammorbidire il burro un paio d'ore fuori dal frigorifero e montare 2 albumi a neve. Lavorare con un cucchiaio di legno il burro, lo zucchero e la vaniglina fino ad ottenere un impasto omogeneo e cremoso, aggiungere l'albume rimasto, mescolare e versare la farina a setaccio. Per ultimo incorporare gli albumi montati a neve. Con l'aiuto di una siringa da pasticcere formare delle striscette di 5 o 6 cm su una placca ricoperta di carta forno. Cuocere a 200 °C per pochi minuti (i bordi devono colorarsi).

NoteModifica

  1. ^ Biscotti. Per la festa, a colazione o all'ora del the - Ricette di Casa, Script edizioni, 2012, p. 1, ISBN 88-6614-785-0.
  2. ^ a b c Ricetta Lingue di gatto, su Le Ricette di GialloZafferano.it. URL consultato il November 9, 2016.
  3. ^ Ricetta Lingue di gatto, su Cucchiaio d'Argento. URL consultato il November 9, 2016.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina