Apri il menu principale

Lino Salvini (Firenze, 21 luglio 1925Firenze, 2 ottobre 1982) è stato un medico italiano. Massone, fu Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia dal 1970 al 1978.

BiografiaModifica

Laureatosi in medicina, si specializzò poi nelle problematiche legate alla tiroide, divenendo docente presso l'Università degli Studi di Firenze. Appassionato di politica, era un iscritto al Partito Socialista Italiano.

Salvini fu iniziato alla Massoneria nel 1952, anno in cui fu ammesso nella Loggia Concordia 110 all'Oriente di Firenze, appartenente al Grande Oriente d'Italia[1]. Dieci anni dopo divenne Maestro Venerabile della Loggia, e nel 1970 raggiunse il vertice della Massoneria italiana, succedendo a Giordano Gamberini nella carica di Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia.

Continuò la politica di Gamberini e molti furono i successi durante la sua Gran Maestranza, quali il riconoscimento da parte della United Grand Lodge of England e l'unificazione, seppure per breve tempo, del GOI con la Gran Loggia Nazionale d'Italia. In quegli anni permise però la crescita a dismisura della Loggia coperta P2, sotto la guida del Maestro Venerabile Licio Gelli, così come delle sue strategie eversive. Partecipe alla vita politica del tempo, Salvini fu iscritto al Partito Socialista Italiano.

NoteModifica

  1. ^ I vertici della Massoneria Italiana, akhenaton.org. URL consultato il 19 novembre 2012.

BibliografiaModifica

  • AA. VV., Lino Salvini, Firenze, Istituto di studi Lino Salvini, 1992.
  • Aldo Chiarle, Lino Salvini: Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, 1970-1979, Bastogi, 2002, ISBN 8881854384, ISBN 9788881854387.
Controllo di autoritàVIAF (EN51067878 · LCCN (ENn2003096327 · WorldCat Identities (ENn2003-096327