Lo sposo deluso

Lo sposo deluso (KV 430 - incompleta)
Mozart drawing Doris Stock 1789.jpg
Titolo originaleLo sposo deluso
Lingua originaleitaliano
Genereopera buffa
MusicaWolfgang Amadeus Mozart
Librettoprobabilmente Giuseppe Petrosellini
(libretto online)
Attidue
Epoca di composizioneluglio - novembre 1783
Personaggi
  • Bocconio Papparelli, uomo sciocco e facoltoso, promesso in marito ad Eugenia (basso)
  • Eugenia, giovane romana di nobili natali, alquanto capricciosa, e promessa in consorte a Bocconio, ma fida amante di Don Asdrubale (soprano)
  • Don Asdrubale, ufficiale toscano, molto coraggioso, ed amante di Eugenia (tenore)
  • Bettina, nipote di Bocconio, ragazza vana, ed innamorata di Don Asdrubale (soprano)
  • Pulcherio, sprezzator delle donne ed amico di Bocconio (tenore)
  • Gervasio, tutore di Eugenia, che poi si innamora di Metilde (basso)
  • Metilde, virtuosa di canto e ballo, anch'essa innamorata di Don Asdrubale e finta amica di Bettina (soprano)

Lo sposo deluso, ossia La rivalità di tre donne per un solo amante è un'opera lirica mai completata da Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di autore incerto (Lorenzo da Ponte?). Il libretto de "Lo Sposo Deluso" K 430 è di anonimo italiano del XVIII secolo, anche se la musicologia più recente in merito tende a riconoscere in Lorenzo Da Ponte l'autore, il quale nel caso specifico attinse talune parti della trama da libretti preesistenti di opere cimarosiane o paisielliane in circuitazione in teatri italiani negli anni settanta del Settecento.

Per quanto concerne la musica, Mozart fra luglio e novembre del 1783 riuscì a completare soltanto quattro numeri musicali (la sinfonia, due concertati del primo atto ed un'aria solistica sopranìle per il personaggio di Eugenia, la protagonista femminile; questo pezzo non prevede l'inclusione del pianoforte che è, invece, un'epentesi del tutto arbitraria).

Un quinto numero musicale, un'aria per il tenore (destinata al personaggio di Pulcherio) venne soltanto abbozzata da Mozart, secondo quanto è possibile constatare dalla consultazione dei manoscritti presso il Mozarteum di Salisburgo. Di questo lavoro esiste un completamento in singole parti d'orchestra e partitura realizzato dal musicologo italiano Mario Genesi (depositato presso la Sibley Library di New York e presso lo stesso Mozarteum, Salzburg).Genesi ha completato i due atti con due finali d'atto da lui composti, integrando anche con altre inserzioni come ad esempio la "Scena Notturna del Finto Spettro" che si trova nel secondo atto dell'opera.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN178278787 · LCCN (ENn89638567 · J9U (ENHE987007581259105171
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica