Apri il menu principale
Louis-Benoît Picard

Louis-Benoît Picard (Parigi, 29 luglio 1769Parigi, 31 dicembre 1828) è stato un drammaturgo francese.

BiografiaModifica

Esordì come attore al teatro Mareux e al teatro Feydeau. Abbandonò le scene nel 1807 e assunse l'incarico di direttore del Théâtre de l'Odéon, quindi dell'Opera e infine, dal 1816 fino al 1821, riprese la direzione dell'Odéon. Scrisse innumerevoli commedie di successo. Dopo la commedia d'esordio Le badinage dangereux (Lo scherzo pericoloso) del 1789, arrivò al successo nel 1792, con Les visitandines, una commedia carica di accenti politici e rivoluzionari. Ha pubblicato anche 25 volumi di romanzi, ma di mediocri qualità narrative.[1]

Tra le altre sue commedie, La piccola città (1801), che è considerata il suo capolavoro, Un gioco della sorte o le marionette (1806) e La casa in lotteria (1817). La sua commedia Encore des Ménechmes (1791) fu tradotta in tedesco da Friedrich Schiller con il titolo Der Neffe als Onkel.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Carlo Falconi, Picard, Louis-Benoît, in Dizionario Letterario Bompiani. Autori (Milano, Bompiani), III, 1957, SBN IT\ICCU\PAL\0199718.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Louis-Benoît Picard, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25 agosto 2013.
  • (DE) Louis-Benoit Picard, Encore des Mènechmes [ger], Stüttgart und Tübingen, Cotta, Johann Georg, 1835. URL consultato il 9 aprile 2015.
Controllo di autoritàVIAF (EN54241283 · ISNI (EN0000 0001 0902 4656 · SBN IT\ICCU\SBLV\313105 · LCCN (ENn83069958 · GND (DE100234526 · BNF (FRcb12442349m (data) · NLA (EN35766203 · BAV ADV11092188 · CERL cnp01261139 · NDL (ENJA00770927 · WorldCat Identities (ENn83-069958