Apri il menu principale
Pietra sepolcrale della tomba di Luca da Penne, a Penne

Luca da Penne (Penne, 13251390 circa) è stato un giurista italiano.

Definito da Friedrich Carl von Savigny come uno dei più sconosciuti e ragguardevoli giureconsulti di tutto il XIV secolo, dopo essersi laureato a Napoli nel 1345, divenne giudice della Magna Curia ed autore delle glosse alle Costituzioni del regno di Sicilia e di un importante commentario agli ultimi tre libri del Codex giustinianeo. Quest'ultima opera approfondisce l'organizzazione amministrativa dell'Impero e fa di lui un giuspubblicista secondo solo a Bartolo da Sassoferrato.

Sostenne sempre fortemente la maggiore validità del diritto romano rispetto a quello longobardo.

Dal 1379 ritornò a Penne dove esercitò da avvocato.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305230056 · ISNI (EN0000 0001 2131 4031 · LCCN (ENno00022808 · GND (DE100247563 · WorldCat Identities (ENno00-022808