Apri il menu principale

Lucio Pinario

politico romano
Lucio Pinario (Scarpo?)
Nome originaleLucius Pinarius
GensPinaria

Lucio Pinario (... – ...) è stato un politico romano del I secolo a.C.

BiografiaModifica

Poco si sa della sua attività a parte un passo di Suetonio [1] che ce lo indica come coerede per un quarto, assieme al fratello, di Gaio Giulio Cesare per parte della sorella di questi. Si suppone quindi che fosse figlio di un primo matrimonio di Giulia maggiore, il padre doveva provenire dalla patrizia gens Pinaria, in alternativa fu adottato da un esponente di questa gens e ne assunse il nome. Gli altri eredi erano il fratello Quinto Pedio, e il nipote Gaio Ottavio [2]. Nonostante fosse il maggiore dei nipoti, pare che al contrario che per questi ultimi non sembra che il celebre zio si fosse interessato alla sua carriera e il suo nome non compare nei commentari della guerra gallica o della guerra civile. Secondo Appiano partecipò alla battaglia di Filippi agli ordini di Antonio, comandando una legione. [3] Il personaggio può forse essere identificato con Lucio Pinario Scarpo, legato di Marco Antonio in Cirenaica di cui è attestata l'attività monetaria. Dopo la battaglia di Azio Scarpo rifiutò di soddisfare le richieste dei messaggeri di Antonio e li mise a morte, consegnando le sue legioni al legato del nipote Cornelio Gallo [4]. In seguito continuò a governare la Cirenaica emettendo moneta per conto del nipote, e ci restano monete coniate con il suo nome. Non si conosce altro sulla vita di questo parente di Cesare.

NoteModifica

  1. ^ Divo Giulio 83,2.
  2. ^ Friedrich Münzer presuppone che Pinario non fosse il nipote, ma il figlio della sorella maggiore di Cesare, Giulia maggiore, e quindi un nipote del dittatore. Anche Pedio viene considerato troppo anziano per essere nipote e non figlio di Giulia (Friedrich Münzer, Aus dem Verwandtenkreise Caesars und Octavinti (Circa i parenti di Cesare e Ottaviano), in: Hermes 71 (1936), pagg. 226-230).
  3. ^ Le guerre civili de' romani di Appiano Alessandrino tradotte dal greco dall ... - Appianus, Marco Mastrofini - Google Libri
  4. ^ Cassio Dione , Storia romana 51.5.6; 51.9.1; senza menzione di Pinario in Plutarco , Antonio 69,1-3.

Voci correlateModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie