Apri il menu principale
Iscrizione (CIL VI, 1184) che cita Basso, dal Foro Romano.

Lucio Valerio Settimio Basso (in latino: Lucius Valerius Septimius Bassus; floruit 379/383; ... – ...) fu un funzionario dell'Impero romano.

Due iscrizioni trovate nel Foro Romano (CIL VI, 1184 e CIL VI, 37132) attestano che fu praefectus urbi sotto gli imperatori Graziano, Valentiniano II e Teodosio I, dunque tra il 379 (anno dell'ascesa al trono di Teodosio) e il 383 (anno dell'uccisione di Graziano).

Fu probabilmente nipote di Settimio Basso (praefectus urbi nel 317-319); è possibile che abbia sposato una figlia di Clodio Celsino Adelfio (praefectus urbi nel 351) e abbia avuto Valerio Adelfio Basso, e che Valerio Faltonio Adelfio (console nel 451) fosse suo nipote.

BibliografiaModifica

  • «L. Val(erius) Sept(imius) Bassus 20», PLRE I, p. 158.
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie