Ludovico Alidosi

nobile e condottiero italiano
Ludovico Alidosi
NascitaImola
MorteRoma, 1430
Dati militari
Paese servito
Anni di servizio1382-1424
GuerreGuerre di Lombardia
voci di militari presenti su Wikipedia

Ludovico Alidosi, conosciuto anche come Luigi (Imola, ... – Roma, 1430), è stato un nobile e condottiero italiano, fu signore di Imola (come vicario del Papa) dal 1391 fino al 1424, ultimo membro della sua famiglia a ricoprire questa carica.

Stemma degli Alidosi.

Cenni biograficiModifica

Figlio di Bertrando Alidosi, fu armato cavaliere nel 1382 dal futuro re di Napoli Luigi I d'Angiò. Nel 1411 appoggiò Giorgio Ordelaffi, futuro genero, nella conquista di Forlì. Durante le guerre di Lombardia, la sua città fu occupata dall'esercito del Duca di Milano Filippo Maria Visconti (1424) e fu portato prigioniero a Milano. Quando venne liberato, nel 1426 dopo la fine del conflitto, Imola era già stata acquisita dallo Stato Pontificio tramite i Visconti, che non la restituirono più agli Alidosi. Si fece pertanto monaco cistercense.

Ludovico Alidosi morì a Roma nel 1430.

DiscendenzaModifica

Ludovico sposò in prime nozze Verde di Giberto I Pio di Carpi e in seconde nozze Taddea Fieschi[1]. Ebbe tre figli:

OnorificenzeModifica

  Rosa d'Oro
— 1413

NoteModifica

  1. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri italiane. Alidosio d'Imola, Milano, 1834.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri italiane. Alidosio d'Imola, Milano, 1834.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica