Apri il menu principale

Luigi Giorgi (incisore)

orafo e incisore italiano
Università di Bologna, 1888
Luigi Giorgi medaglia 91001671.jpg
Umberto I a sinistra Testo in otto linee
Medaglia ufficiale dell'VIII centenario dell’Università di Bologna
50 lire "Cinquantenario"
Vittorio Emanuele III 50 lire 1911 80001032.jpg
Vittorio Emanuele III. Sotto, su due righe D. TRENTACOSTE/L. GIORGI INC. L'Italia in piedi, dietro Roma con elmo e nave da guerra. A sinistra aratro.
AV, 16,13 g; 28 mm, zecca di Roma, 1911
Quattro bese
Somalia 4 bese 87001978.jpg
Vittorio Emanuele III; in basso L. GIORGI Valore e data in 4 linee
Æ; zecca di Roma, 1909

Luigi Giorgi, o Evaristo Luigi Giorgi, (Lucca, 1848Roma, 20 agosto 1912), è stato un orafo, incisore, medaglista e fine cesellatore italiano. Fu capo incisore della Regia Zecca di Roma e il primo direttore-docente della Scuola dell'arte della Medaglia.

Indice

LavoriModifica

Sua la medaglia ufficiale dell'VIII centenario dell'Università di Bologna, incisa nel 1888[1].

Il suo nome compare sulla monete d'oro da 100 lire coniate nel 1910-1912 e riemesse per i collezionisti nel 1926-27[2], da 50 lire "aratrice" del 1910-12 e "Cinquantenario" del 1911 per l'anniversario dell'Unità d'Italia[3]. Le altre sue monete d'oro sono quelle da 20 e 10 lire del 1912, entrambe con lo stesso tipo "aratrice" di quelle da 50 lire[4].

Incise le monete in argento emesse dal 1908 al 1913 da 1 lira e 2 lire (la quadriga veloce del rovescio).

È anche l'autore delle monete in argento da 2 e da 5 lire emesse nel 1911 per il 50º anniversario dell'Unità d'Italia[5].

Incise anche i conii per le monete di bronzo dello stesso periodo e quelle coniate, in bese per la Somalia, allora colonia italiana.

Ha anche inciso un conio per la Cina, con il ritratto di Yuan Shikai[6]. Questa moneta è stata incisa da Luigi Giorgi "omonimo" (1880-1954) che è stato in Cina presso la zecca di Tientsin dal 1910 al 1919.

NoteModifica

  1. ^ Alfredo Comandini Medaglie italiane del 1888, in Rivista italiana di numismatica, Milano, 1889, p. 62
  2. ^ Gigante, p. 146.
  3. ^ Gigante, pp. 150-151.
  4. ^ Gigante, p. 153 e 156.
  5. ^ Gigante, p. 160 e 163.
  6. ^ Roger Dewardt Lane, Encyclopedia of Small Silver Coins, p. 125

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Biografia, su numismatica-italiana.lamoneta.it.