Luigi Zandomeneghi

scultore italiano

Luigi Zandomeneghi (Colognola ai Colli, 1778Venezia, 1850) è stato uno scultore italiano.

Monumento di Jean-Gabriel du Chasteler da Luigi Zandomeneghi

Le sue opere sono di stile neoclassico.

Indice

BiografiaModifica

Allievo di Antonio Canova a Roma, diviene in seguito professore di scultura nella Regia Accademia di Belle Arti di Venezia e maestro, tra gli altri, dello scultore Marco Casagrande.

Lavora principalmente nella città di Venezia. Nel 1822 gli viene commissionata la statua dell'angelo da porre sulla sommità del campanile di San Marco di Venezia, ora distrutta in seguito al crollo del campanile del 1902. Nel 1836, in seguito al grande incendio che rese necessaria la ricostruzione del Teatro La Fenice di Venezia, si occupò insieme a Sebastiano Santi della decorazione della sala con una serie di finti rilievi.

Con il figlio Pietro è autore, nella Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari a Venezia, del monumento funebre di Tiziano e collaboratore di quello di Antonio Canova.

Il nipote Federico sarà invece un valente pittore impressionista.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Mausoleo di Tiziano, chorusvenezia.org. URL consultato il 12 gennaio 2017.

Controllo di autorità VIAF: (EN96057517 · ULAN: (EN500056496