Mac Cairthind

Mac Cairthind (... – 505) è stato il fondatore e il primo vescovo della sede episcopale di Clogher. Il suo culto come santo è stato confermato da papa Leone XIII nel 1902.

Il santo in una vetrata della St. Joseph's Church di Carrickmacross

BiografiaModifica

Secondo la tradizione agiografica, era seguace di san Patrizio e aveva il compito di trasportarlo quando era necessario guadare corsi d'acqua o attraversare luoghi impervi: divenuto troppo anziano per svolgere tale compito, si lamentò con Patrizio di essere l'unico suo discepolo a non avere ancora una propria Chiesa, così il maestro lo inviò a fondarne una a Clogher.[1]

Il cultoModifica

Papa Leone XIII, con decreto del 19 giugno 1902, ne confermò il culto con il titolo di santo.[2]

Il suo elogio si legge nel martirologio romano al 24 marzo.[3]

NoteModifica

  1. ^ Leonard Boyle, BSS, vol. VIII (1966), col. 439.
  2. ^ Index ac status causarum (1999), pp. 404, 597.
  3. ^ Martirologio romano (2004), p. 279.

BibliografiaModifica

  • Il martirologio romano. Riformato a norma dei decreti del Concilio ecumenico Vaticano II e promulgato da papa Giovanni Paolo II, LEV, Città del Vaticano 2004.
  • Congregatio de Causis Sanctorum, Index ac status causarum, Città del Vaticano 1999.
  • Filippo Caraffa e Giuseppe Morelli (curr.), Bibliotheca Sanctorum (BSS), 12 voll., Istituto Giovanni XXIII nella Pontificia Università Lateranense, Roma 1961-1969.

Altri progettiModifica