Apri il menu principale
Mainardo
cardinale di Santa Romana Chiesa
Incarichi ricopertiCardinale vescovo di Santa Rufina
 
Creato cardinale1049 da papa Leone IX
Decedutoprima dell'8 agosto1074
 

Mainardo (... – Milano, prima dell'8 agosto 1074) è stato un cardinale italiano, noto anche come Mainardo di Silvacandida.

BiografiaModifica

In giovane età entrò nell'Ordine benedettino presso l'abbazia di Montecassino. Fu creato cardinale presbitero nel 1049 da papa Leone IX, anche se alcuni scrittori, tra i quali il Ganzer, affermano che fosse nominato alcuni anni dopo da papa Alessandro II; in ogni caso il suo titolo cardinalizio non è noto. Nel 1058 fu inviato da papa Stefano IX come suo legato a Costantinopoli, assieme a Stefano cardinale di San Crisogono, anch'egli benedettino. Giunti, però, a Bari, vennero raggiunti dalla notizia della morte del papa, Essi decisero, allora, di abbandonare i preparativi per l'imbarco e di recarsi presso il conte Roberto il Guiscardo e chiedere la sua protezione per il ritorno a Cassino, nel timore che i Normanni, alla notizia della morte del papa, li ostacolassero.

Il 16 maggio 1061 fu nominato vescovo di Silva Candida, l'attuale sede suburbicaria di Porto-Santa Rufina. Sottoscrisse le bolle papali emesse tra il 16 maggio 1061 e il 20 giugno 1068. Probabilmente prese parte all'elezione papale del 1061, che elesse papa Alessandro II.

Dal 1064 e fino alla morte fu abate di Pomposa.

Probabilmente prese parte all'elezione papale del 1073, che elesse papa Gregorio VII.

BibliografiaModifica